HOW TO IMPROVE THE RESULTS IN TOTAL KNEE ARTHROPLASTY

Dogana Veneta, Lazise (VR), 20 Aprile 2018

I BORDER MEETING

DI SIGASCOT

SIGASCOT apre un un nuovo fronte… quello del BORDER MEETING, degli incontri scienitifici con le Nazioni confinanti. Michele Malavolta per SIGASCOT, per anni grande propugnatore di questa formula si è fatto carico di organizzare il primo appuntamento, quello che coinvolge la cosiddetta ALPE ADRIA, quella grande Regione Europea che rappresenta storicamente uno dei “ponti” della cosiddetta Mittel-Europa, coinvolgendo, grazie alla collaborazione del dr Florian Perwager, le Società Scientifiche di Austria, Germania e Slovenia (DKG. società tedesca del ginocchio, ÖGO-Società austriaca ortopedica e SOS-società slovena ortopedica).

Tema di questo primo incontro è quello di come migliorare i risultati della protesi totale di ginocchio. Nonostante il grande e costante aumento di impianti protesici di ginocchio e il miglioramento di disegno, conoscenze e tecnologie, una percentuale di pazienti, non inferiore al 20%, rimane insoddisfatto dei risultati di questo intervento.

Questa insoddisfazione è probabilmente multifattoriale e può essere associata alle aspettative alte dei pazienti, al dolore non controllato , al miglioramento funzionale limitato o a cause ancora poco definite.

Negli ultimi anni c’è stato un grande sforzo per trovare le cause di insoddisfazione e come migliorare i risultati.

In questo meeting cercheremo di analizzare tutti questi aspetti confrontando le esperienze di culture diverse ,con approcci diversi e pazienti diversi

L’intenzione è che questa riunione, in futuro, non sia l’unica ma una delle tante sessioni di condivisione della Regione Alpe Adria sui temi più attuali riguardanti le patologie al ginocchio e che apra la strada ad altri BORDER MEETING che ,sott l’ombrello SIGASCOT, veda il coinvolgimento di altre Societa’ Scientifiche delle nazioni confinanti

Eventi e News Segnalate Eventi Patrocinati
Dogana Veneta, Lazise (VR) Mappa
|
Home Eventi e News Segnalate HOW TO IMPROVE THE RESULTS IN TOTAL KNEE ARTHROPLASTY