Roma: L’OrthoSpritz riempie l’aula ed invade i social media!

ORTHOSPRITZ ROMA 19 0TT0BRE 2018-10-23

LE LESIONI DEL LCA NEL CALCIO “HOT TOPICS”: MECCANISMO TRAUMATICO, PREVENZIONE, RETURN TO PLAY

Responsabile Scientifico Prof. Angelo De Carli

La tradizione dell’Ortho-Spritz passa anche a Roma. Infatti il 19/10/2018 si è tenuto l’appuntamento SIGASCOT dal tema “Le lesioni del LCA nel calcio”.

L’evento, organizzato dal Prof. Angelo De Carli si è svolto presso l’azienda Ospedaliera Sant’Andrea ed ha coinvolto numerosi professionisti e specialisti afferenti alla traumatologia sportiva.

La prima sorpresa è stata quella di vedere come l’aula “A” dell’Azienda Ospedaliera Sant’Andrea, sede della II Facoltà di Medicina e Psicologia dell’Università di Roma “Sapienza”, fosse al completo in un venerdì pomeriggio con oltre 200 partecipanti all’evento, organizzato dalla “First Class” grazie anche alle partnerships delle ditte IBSA, Arthrex e Fisiosan.

Dopo la presentazione dei lavori scientifici proposta dal Presidente del Corso, il Prof. Andrea Ferretti, responsabile dell’Area Medica della FIGC nonché medico della Nazionale A maschile, la prima parte congressuale ha incentrato i lavori sui meccanismi traumatici nel calcio. Il Dott. Sebastiano Vasta ha presentato l’esperienza del Campus Biomedico e del prof Umile Giuseppe Longo sulla Evidence Based Medicine esponendo la letteratura riguardante la prevenzione, i meccanismi traumatici e il ritorno allo sporto (RTP) nel calcio. Il Dott. Daniele Mazza Medico della Nazionale maschile under 17 ed il Prof. Matteo Guzzini, medico della Nazionale maggiore Femminile, hanno presentato i dati epidemiologici delle lesioni traumatiche del ginocchio nel calcio maschile e femminile.

Una interessante relazione del Prof. Angelo De Carli, medico della Under 21 maschile, ha analizzato, grazie ad un’attenta video analisi effettuata su oltre 100 casi acquisiti grazie a moderni data base utilizzati per la match analysis, i meccanismi traumatici delle lesioni del LCA, introducendo il nuovo concetto di “valgo rotazione-interna” o fenomeno del “pivot shift”. Il Prof. Edoardo Monaco ha invece analizzato le immagini della RMN del ginocchio con lesione del legamento crociato, descrivendo e classificando soprattutto le lesioni associate (legamento antero-laterale, bone bruise, notch sign, lesioni meniscali) oggi molto rivalutate rispetto al passato.

La seconda parte del congresso si è invece focalizzata sul ruolo della prevenzione negli infortuni e, grazie alla presenza di importanti figure professionali come Vito Azzone, preparatore della Nazionale Under 21 di calcio e Fabio Sois, biomeccanico di Siena, si è potuto parlare delle novità presenti nel mondo del calcio e di come il discorso da “esercizio preventivo” si sia spostato a quello più ampio di “performance” e di “prevenzione degli infortuni” che sostanzialmente coincidono. La sessione si è conclusa con un collegamento dal Qatar, dove il Prof. Valter Di Salvo, responsabile dell’area performance della FIGC e della Doha Sport Academy, ha illustrato quello che è possibile fare con l’uso di potenti database che accorpano informazioni dell’area performance con quelle dell’area medica. Ha inoltre mostrato lo stupefacente centro di valutazione della performance esistente in Qatar, realizzato per studiare il movimento e le prestazioni degli atleti con le più sofisticate metodiche di valutazione funzionale.

Il Prof. Andrea Ferretti ed il Prof. Pier Paolo Mariani hanno poi dibattuto sulle differenze del RTP utilizzando gli “hamstrings” o il tendine rotuleo come trapianto di scelta, portando la loro pluriennale esperienza nell’atleta di altissimo livello.

Il congresso si è dunque concluso con un’importante tavola rotonda in cui hanno partecipato: Luigi Di Biagio (allenatore U21 maschile), Vito Azzone (preparatore U21 maschile), Mario Vetrano (Ricercatore della Medicina fisica e Riabilitativa), Matteo Guzzini (medico nazionale A femminile), Valter Di Salvo, il Prof. Andrea Ferretta ed il Prof. Pier Paolo Mariani; la discussione è stata animata dal Prof. Angelo De Carli.

La serata si è conclusa puntuale alle ore 18:30 tra gli applausi della platea degli oltre 200 convenuti che hanno manifestato l’apprezzamento per l’organizzazione dell’evento e per le tematiche in esso affrontate, attuali e non più d’avanguardia.

Come tradizione il congresso si è concluso con lo spritz delle 18.30 accompagnato da un gustoso aperitivo.

 

|
Home Eventi e News Segnalate Roma: L’OrthoSpritz riempie l’aula ed invade i social media!