OrthoSpritzFirenze: prelievo, preparazione e scelta del graft nella ricostruzione del Legamento Crociato Anteriore

By Matteo Innocenti

Venerdì 12 Aprile a Firenze, presso lo Student Hotel, si è svolto uno dei sempre attesi OrthoSpritz SIGASCOT (Società Italiana Ginocchio Artroscopia Sport Cartilagine e Tecnologie).

Sia l’idea che l’ organizzazione sono state frutto del Dr. Fabrizio Matassi che ha realizzato questo evento con lo scopo di fare chiarezza e mettere a confronto varie realtà italiane circa la scelta, le modalità di prelievo e preparazione dei graft nella ricostruzione del Legamento Crociato Anteriore.

Dopo l’ apertura dei lavori da parte del Prof. Massimo Innocenti (Direttore della SOD Complessa Ortopedia Generale 1 della AOU Careggi Firenze), del Presidente del Comitato Ginocchio SIGASCOT (Dott. Filippo Boniforti), nonché dello stesso Dr. Fabrizio Matassi, i lavori sono cominciati con un approfondito excursus sulla storia dei graft nella ricostruzione LCA.

Difatti si è voluto fare un “viaggio guida” alla consapevolezza dei graft che utilizziamo oggi con le relative tecniche di ricostruzione attraverso la rivisitazione di quella che è stata“l’evoluzione storica” del pensiero sui graft.Abbiamo così realizzato quello che dicono i registri circa l’utilizzo moderno dei vari graft per poi dedicarsi all’ascolto delle tecniche e delle abitudini degli esperti in materia.

Attraverso dettagliate relazioni, arricchite di relative Re-Live surgery, sono state esposte le tecniche di prelievo e preparazione dei semitendini, del tendine rotuleo e del tendine quadricipitale. Non sono mancate neanche le delucidazioni su argomenti più ostici ed apparentemente meno comuni nel panorama italiano come Allograft e graft sintetici, facendo chiarezza sulle loro indicazioni e quando sceglierli.

Tutto ciò ha creato i presupposti per una formativa animata discussione dalla quale abbiamo desunto che non esiste il graft perfetto. Non poteva pertanto esser meglio inserita la successiva e finale lettura Magistrale del Dott. Gian Carlo Coari (Presidente Nazionale S.I.A.) che, con una rivisitazione della sua esperienza, ci ha fornito un confronto tra i due graft più utilizzati, ST-G e tendine rotuleo, suggerendoci dei consigli su come e quando scegliere l’uno o l’altro basati sia sulle evidenze scientifiche che sulla pratica personale.

Questo avvincente pomeriggio interattivo si è concluso con una costruttiva tavola rotonda in cui la faculty, così come tutto l’auditorum, hanno esaminato, discusso e risposto ai casi clinici preparati dal Dr. Fabrizio Matassi. Così facendo il Dr. Patrizio Caldora ha potuto fare il punto e lasciare i “take home messages” di questo inteso pomeriggio fiorentino sull’utilizzo dei graft per la ricostruzione del LCA.

|
Home Eventi e News Segnalate OrthoSpritzFirenze: prelievo, preparazione e scelta del graft nella ricostruzione del Legamento Crociato Anteriore