MasterArthoscopy 2018 Basic Shoulder 2° incontro: 30 giugno 2018

Scritto da: Francesco Mattia Uboldi (concorrente)

Il secondo incontro del 1° MasterArthroscopist Basic Shoulder SIGASCOT 2018 , che ha potuto svolgersi grazie al convinto ed entusiasta supporto di CONMED , si apre il venerdì sera con aperitivo e cena al Golf Club Milano: in una location d’eccezione la Faculty e i concorrenti hanno la possibilità di rincontrarsi dopo 2 mesi dal precedente appuntamento.
La formula del master è avvincente e molto intrigante: dopo una serie di lezioni frontali ed esercitazioni pratiche su simulatore, gli incontri successivi prevedono la pratica su cadavere e una serie di prove ad eliminazione per arrivare ad identificare il giovane specializzando più promettente nell’artroscopia di spalla.
In un clima disteso durante la cena, nonostante qualche zanzara di troppo, la spalla è l’ultimo argomento di cui si parla, molti colleghi sono reduci dal congresso nazionale degli specializzandi di Napoli, dalla preparazione del test nazionale dell’accademia universitaria e dalla imminente FORTE summer school. Quando il responsabile del corso, il dr. Enrico Guerra prospetta cattiveria e severità nella giornata successiva, si inizia ad insinuare tra noi giovani il dubbio di non essersi esercitati a sufficienza… di non ricordarsi come si esegue un nodo a scivolamento ad occhi chiusi o quali sono i portali migliori… rispetto all’artroscopia di ginocchio il sentore comune è che quella di spalla sia meno frequente e che ancora meno siano le possibilità nei propri rispettivi centri di potersi esercitare e “farsi la mano”.
L’Humanitas University ci accoglie come sempre al meglio, nella sua recentissima struttura e con il suo campus all’avanguardia. La giornata viene suddivisa tra esercitazioni e valutazioni sull’instabilità gleno-omerale e sulla lesione di cuffia. Dopo eccellenti masterclass demo, veniamo messi a coppie a ripetere gli interventi visiti eseguire e sotto la guida di un tutor riusciamo non senza difficoltà o complicazioni a portare a termine gli interventi sui pezzi anatomici! Articolazioni che si negavano all’artroscopio, cannule che schizzavano via come proiettili, strumentari rotti in articolazione, ma magistralmente recuperati, triangolazioni difficili nello spazio subacromiale alla ricerca di lesioni di cuffia forse non sempre presenti… le possibilità di fare esperienza, di creare sinergia tra i concorrenti, di trovare una guida nei tutor e di discutere sugli approcci e sulle difficoltà non sono assolutamente mancate. La formula di corso, visto come percorso è vincente in quanto si può crescere insieme, a piccoli gruppi, modulando la didattica sulle capacità e sulle necessità dei discenti, superando la distanza docente/partecipante spesso tipica di simili corsi.
Ma MasterArthroscopist è anche una gara! Ed una gara prevede una selezione. Non ci sono scuse, non c’è perdono. Non è valso dire che il cane aveva mangiato i compiti o che pensavo oggi spiegasse… alla prova teorica molti sono, anzi, siamo, caduti. Probabilmente concentrati più sulla pratica, a mancare è stata la grammatica. Il dr. Corrado Bait, responsabile del format e parte della faculty, ha giustamente sottolineato come la conoscenza precisa ed approfondita delle patologie, dei diversi approcci e dei loro risultati deve essere alla base dell’approccio chirurgico. Solo con una solida base teorica è possibile sfruttare quelle che possono anche essere delle buone doti manuali. Il dr. Giuseppe Umile Longo ha inoltre ricordato l’importanza dell’aggiornamento continuo, con la lettura delle ultime review e delle riviste dedicate.
Dopo un bagno di umiltà da parte dei concorrenti, la dura prova delle selezioni, e a sorpresa, anche un pressure test, hanno decretato gli 8 colleghi che passano alla prova successiva, dove il “gioco” si farà più duro, con mistery box, test di lingua straniera e un ospite d’eccezione, Alex Castagna! Perché non è il solito cadaver-lab, ma SIGASCOT MasterArthroscopist!

Eventi e News Segnalate Masterarthroscopist News
|
Home Eventi e News Segnalate MasterArthoscopy 2018 Basic Shoulder 2° incontro: 30 giugno 2018