LE PRIME GIORNATE MILANESI DI CHIRURGIA DEL GINOCCHIO, UN SOGNO CHE SI REALIZZA

Un vecchio progetto di Massimo Berruto, che rischiava di rimanere un sogno, grazie all’energia ,all’intraprendenza e allo spirito organizzativo del Prof.Pietro Randelli ,si è invece realizzato presso l’Aula Magna dell’Istituto Ortopedico Gaetano Pini di Milano, lo scorso 30-31 maggio.
Finalmente ,dopo anni, tutti i maggiori rappresentanti delle diverse Scuole Milanesi di Chirurgia del Ginocchio, si sono riuniti dando vita alle Prime Giornate Milanesi di Chirurgia del Ginocchio. Dal celebrato capostipite e Maestro Prof.Mario Bianchi al suo allievo Massimo Berruto ,da Roberto D’Anchise, rappresentante della scuola di Chirurgia del Ginocchio dell’Istituto Galeazzi, a Piero Volpi ,partito dal Gaetano Pini e oggi responsabile della Chirurgia del Ginocchio e della Traumatologia Sportiva dell’Humanitas, da Matteo Denti ,past President ESSKA a Alberto Gobbi,nato chirurgicamente al CTO e oggi Presidente dell’ICRS e a Michele Ulivi e Walter Pascale del gruppo San Donato , fino ai prestigiosi acquisti della Scuola Milanese ,il Prof.Maurilio Marcacci con la Proff.ssa Elisaveta Kon, arrivati all’Humanitas di Rozzano dallo storico Istituto Rizzoli di Bologna e Sergio Romagnoli,uno dei piu’ noti chirurghi protesici d’Italia, proveniente dalla famosa scuola del Prof.Spotorno di Pietra Ligure. Tutti riuniti ,per due mezze giornate ,sotto la Presidenza di Pietro Randelli e di Massimo Berruto, a parlare di chirurgia dell’artrosi di ginocchio ,dai trattamenti biologici fino alla chirurgia protesica.Il livello scientifico di queste giornate è stato ulteriormente impreziosito dalla presenza di alcune eccellenze internazionali:il dr. Dodd, a rappresentare la scuola chirurgica di Oxford, Elvire Servien, attuale direttore della Facolta’ di Ortopedia dell’Universita’ di Lione e Roland Becker ,tedesco e vice Presidente dell’ESSKA.

Le giornate sono state aperte da una lezione magistrale del Prof.Randelli sulla storia della chirurgia del ginocchio milanese.Una relazione interessante che ha portato alla luce alcuni episodi ,alcuni passaggi e tante curiosita’ che non erano alla conoscenza di gran parte dell’uditorio.La prima mezza giornata si è occupata del trattamento non protesico dell’artrosi di ginocchio,e ha vissuto sulla lezione magistrale del Prof.Marcacci, sulle relazioni di Massimo Berruto ,Piero Volpi ,Paolo Ferrua ,Riccardo Compagnoni e del dr.Dodd. Particolare emozione hanno suscitato le diapositive proiettate da Matteo Denti sulla storia della chirurgia del ginocchio e dell’artroscopia in Italia,che hanno celebrato degnamente il Prof.Mario Bianchi,fondatore del Centro di chirurgia del Ginocchio del Gaetano Pini,presente in Aula come moderatore,e a cui l’uditorio ha attribuito una e unanime meritata standing ovation. Il pomeriggio si è chiuso con la live surgery di Sergio Romagnoli che ha mostrato ,una delle sue specialita’ un intervento di protesi bi-monocompartimentale. Nella seconda giornata si è parlato di protesi ,con gli interventi di Roberto D’Anchise, Antonio Pellegrini, Michele Ulivi,del Prof.Francesco Benazzo della Scuola di Pavia, e con le lezioni magistrali di Elvire Servien e Roland Becker.Ma l’evento centrale è stato l’intervento in diretta eseguito dal Prof.Randelli ,che ha impiantato una “protesi personalizzata” , cioe’ con strumentario stampato in 3D ,sulle misure studiate alla TAC delle dimensioni ,e delle caratteristiche anatomiche del paziente. Una nuova strada chirurgica che si sta intraprendendo ,e che il Prof.Randelli ha dimostrato essere estremamente efficace.
La giornata si è chiusa con una tavola rotonda su diagnosi e trattamento delle protesi dolorose che ha coinvolto tutti i relatori e ha registrato interessanti considerazioni da parte del Responsabile dell’unita’ complessa di Anestesia del Gaetano Pini,dr.Paolo Grossi.
Le Giornate Milanesi,patrocinate con convinzione da SIGASCOT,i cui Past Presidente e attuale Vice Presidente erano i Presidenti , sono nate sotto una buona stella.Tanto pubblico, che ha apprezzato la qualita’ scientifica dell’evento, una faculty di grande livello e di grande esperienza, che si è ritrovata, facendo squadra e dimostrando l’altissima qualita’ ,a livello internazionale,della scuola milanese di Chirurgia del Ginocchio.L’appuntamento fra due anni,quando Milano incontrera’ Lione.

|
Home Eventi e News Segnalate LE PRIME GIORNATE MILANESI DI CHIRURGIA DEL GINOCCHIO, UN SOGNO CHE SI REALIZZA