2° Corso partico su cadavere sulle osteotomie di ginocchio

ESPERIENZA AL CORSO DI OSTEOTOMIE DI GINOCCHIO SU SPECIMEN – 19-20 GENNAIO, ICLO – VERONA

By Federico Bozzi

Lo scorso 15 settembre ho avuto la fortuna di poter partecipare al 2° corso di osteotomie di ginocchio, svolto a Pavia, marchiato SIGASCOT. Da specializzando inesperto, conoscevo pochissimo la materia e, al termine del corso ne sono uscito arricchito e affascinato. I risultati ottenibili con queste tecniche sono davvero incredibili. Dal bimbo all’anziano, dallo sportivo al paziente con esiti post-traumatici, dall’artrosi alle patologie spastiche neurologiche: una vastissima gamma di applicazioni e di indicazioni in grado letteralmente di far guarire pazienti e di renderli felici. Il mio entusiasmo è stato tale che da allora ho iniziato ad interessarmi all’argomento in autonomia consultando articoli e libri e partecipando a webinar online. Un bel giorno poi ricevo la puntuale newsletter di SIGASCOT nella quale la segreteria comunicava di avere programmato un ulteriore appuntamento formativo sulle osteotomie di ginocchio, ma questa volta su preparati anatomici fresh frozen all’ICLO di Verona: “Ancora 4 posti disponibili” recitava la mail. “Wow, fantastico! Mi candido!” dissi tra me e me. Rapido come un centometrista invio la mia candidatura con il mio curriculum vitae via mail e incrocio le dita. Pochi giorni dopo ricevo la tanto sperata mail: hanno accettato la mia candidatura!

Bene, arriva il fatidico giorno. Faccio i bagagli e parto. Non ero mai stato al centro ICLO di Verona, davvero bellissimo. Vengo accolto come se fossi a casa, tutti gentili e premurosi. Iniziamo così la prima giornata di corso in sala settoria in cui i più grandi esperti italiani del ginocchio ci seguito passo per passe nell’esecuzione dell’osteotomia di chiusura tibiale e nell’osteotomia di apertura femorale. La giornata si chiudeva poi con una interessantissima lezione magistrale sulle indicazioni e sul planning preoperatorio tenuta dal dott. Zanon. La serata è invece trascorsa nel centro storico di Verona: sempre fantastica. La cena in un ristorante del centro è piacevolissima ed è inoltre una grande occasione per conoscere e confrontarsi con i colleghi giunti da tutta Italia per l’occasione. La serata si chiude poi con una passeggiata “digestiva” per le vie del centro, guidata dal dott. Malavolta che ho scoperto essere, oltre un grande chirurgo, un preparatissimo e simpaticissimo “Cicerone” che ci ha intrattenuto la passeggiata con aneddoti e storie della città. L’indomani sveglia di buon ora e partenza alla volta del centro ICLO. Rapida ma intensa lezione di planning informatico chiusa dall’immancabile presentazione di casi clinici con dibattuta discussione finale moderata dall’attentissimo dott. Berruto e poi via, di nuovo in sala settoria a testare quanto abbiamo appreso sulle osteoromie di addizione tibiali e di sottrazione femorale. Il tempo scorre velocissimo e in un attimo riusciamo, con l’aiuto dei nostri fedelissimi tutors, a portare a termine gli interventi programmati.

Come tutte le cose belle, anche questo corso è quindi giunto al termine. Una esperienza grandiosa: interessante dal punto di vista formativo e divertente per i piacevoli momenti spesi insieme ai miei colleghi. Ho avuto così l’ennesima dimostrazione di quanto SIGASCOT sia attenta agli aspetti formativi, organizzata e disponibile soprattutto alle esigenze di noi specializzandi. Proprio pochi giorni dopo il corso ho potuto aiutare un mio collega intento ad eseguire una osteotomia valgiozzante di tibia: questa volta ero preparatissimo e critico potendo così dire la mia sia nelle fasi pre, peri che post operatorie: è una soddisfazione quando si riesce a contribuire attivamente alla buona riuscita di un intervento!

Chiudo il mio report rinnovando i ringraziamenti nei confronti di tutto il board SIGASCOT, in particolare alla faculty che ha presieduto il corso di Verona, sperando di potervi seguire al più presto nei prossimi appuntamenti SIGASCOT.

|
Home Eventi e News Segnalate 2° Corso partico su cadavere sulle osteotomie di ginocchio